• Views1066 Views
  • Comments no responses

Quante volte avete avuto problemi a sformare la crostata? Il vecchio metodo della nonna burro e farina non tramonta mai..a volte si preferisce usare la carta forno per aiutarsi quando ormai sarà fredda. Vediamo i vari stampi in commercio che possono fare al caso nostro.

Partiamo dallo STAMPO CLASSICO, antiaderente o in alluminio, dalle tipiche scanalature. Occorre imburrare e infarinare con molta cura per garantire un risultato perfetto nel momento del capovolgimento a completo raffreddamento. Ma se la crostata non può essere capovolta? Sarebbe il caso di usare la carta forno che vi agevolerà nella fase di estrazione ma certo non garantirà la classica forma ondulata del bordo.

STAMPO CON FONDO ESTRAIBILE molto comodo perché consente di sformare la crostata ormai fredda sollevandola con la mano dal fondo. Ovviamente anche questo stampo va imburrato e infarinato.

STAMPO IN SILICONE antiaderente per natura e facilmente lavabile. Molto comodo perché si può maneggiare e allargare con le mani rendendo semplice l’estrazione della crostata. Attenzione ci sono siliconi di diverse qualità..per non rischiare imburriamo e infariniamo ugualmente!!!

STAMPO FURBO di gran moda negli ultimi anni, consente di capovolgere la crostata una volta fredda, solitamente utilizzato per preparare le cosiddette crostate ” morbide” simili a pan di spagna. Si presenta con un incavo centrale che permette di farcire il dolce. Anche questo va imburrato e infarinato….se poi volete evitare di imburrare ed infarinare, pratica al quanto noiosa a mio avviso, potete acquistare degli staccanti spray o realizzarli in casa homemade e in un attimo il gioco è fatto!!!!!

In basso una galleria di stampi che potrete visualizzare e acquistare su Amazon