• Views960 Views
  • Comments no responses

Per chi avesse perso l’articolo precedente oggi si parla delle spezie provenienti dall’Asia e dall’America ma vediamo innanzitutto cosa sono le spezie.

Le spezie sono prodotti vegetali con proprietà aromatiche utilizzate per dare profumo o sapore agli alimenti. Sono ricavate dalla corteccia (ad esempio la cannella), dal frutto (ad esempio il pepe nero), dai semi (ad esempio la noce moscata) o da altre parti della pianta. Il loro effetto è quello di insaporire o dare carattere alle pietanze. La scienza moderna sta confermando molte qualità terapeutiche di queste sostanze, molte di esse infatti vengono utilizzati nei nutraceutici.

Garam Masala: è un mix composto da cumino, cannella, coriandolo, noce moscata, pepe nero, curcuma, chiodi di garofano. E’ una miscela indiana utilizzata per accompagnare salse dolci o piccanti conferendo un aroma intenso.

Coriandolo: ha effetti digestivi contribuisce a ridurre il gonfiore intestinale. Una curiosità: il motivo per cui chiamiamo coriandoli i pezzetti di carta che lanciamo a carnevale è legato proprio a questa spezia. Nel Medioevo era consuetudine lanciare confetti che consistevano proprio in semi di coriandolo glassati.

Colombo: miscela di spezie tra cui coriandolo, chili, curcuma, cannella, zafferano, semi di mostarda, cardamomo, anice stellato, pepe, zenzero, tamarindo. Ideale nella cottura delle carni bianche e pesce, ottimo sui crostacei e frutti di mare.

Noce moscata: originaria  si utilizza grattugiata per insaporire besciamelle, ripieni e verdure cotte. Essendo un seme tossico è bene usarne poco o potrebbe provocare nausea, vomito, allucinazioni. Aggiunta alle tisane favorisce il sonno.

Pepe nero: è il frutto di una pianta da cui derivano anche il pepe verde (ancora acerbo) e il pepe bianco (privato della buccia esterna nera). Definito il re delle spezie viene usato in tutto il mondo. Ha proprietà digestive e diuretiche, stimola il metabolismo, sconsigliato per chi soffre di ulcera o gastrite poichè è un irritante. Si trova in grani o già macinato e si adatta a qualunque piatto.

Cajun: miscela di spezie a base di pepe nero, peperoncino, timo, origano, senape, chiodi di garofano. Principalmente usata in Louisiana città di New Orleans viene utilizzata per condire salse e carni.

Tempero baiano: originario dello stato di Bahia – Brasile è una miscela composta da vari tipi di pepe, cumino, curcuma, origano e prezzemolo, ha un gusto piccante e si utilizza per insaporire frutta e verdura.

Curcuma: proviene dall’India e appartiene alla famiglia dello zenzero è un ottimo antinfiammatorio naturale ed oggi viene utilizzato in molti nutraceutici. Ha un potere antiossidante, ferma la crescita delle cellule tumorali, protegge il fegato dalle sostanze tossiche ed il cervello dalla degenerazione tipica dell’Alzheimer. Alcune ricerche dimostrano che proprio gli indiani presentano la minore incidenza di malattie tumorali o degenerative neurologiche.